Supporto legale è tornato

[versione française] | [version en español] | [English version] | [auf Deutsch]

Possiamo scegliere quello che vogliamo seminare, ma siamo obbligati a mietere quello che abbiamo piantato.

SupportoLegale nacque come progetto nel 2004 per sostenere la difesa di tutti gli imputati dei processi genovesi ai manifestanti. Era formato da persone di provenienze molto diverse ma accomunati da una “regola” fondamentale. “Difendere tutti e tutte” senza cadere nel divide ed impera su cui troppi campano. La divisione tra manifestanti buoni e cattivi non ci è mai appartenuta.

Oggi, 11 anni dopo il G8 di Genova, con 10 persone condannate in via definitiva per il reato demenziale di devastazione e saccheggio, con 2 persone già in carcere, con un’altra che cresce una figlia in attesa di andarci, ci ritroviamo a dover riprendere il filo di quella convinzione.
Abbiamo perso, tutti noi e tutti voi sia chiaro, e la naturale declinazione di quel “difendiamo tutti” oggi è aiutare coloro che nell’ingranaggio della repressione genovese sono rimasti incastrati.
Non come un granello di sabbia che da solo può sabotare un macchinario ma come una vita che da quel macchinario viene sabotata.

Siamo nuovamente qui per assicurare ai condannati del G8 un sostegno, in primis economico, continuato e sufficiente a vivere, seppur dietro le sbarre.

La memoria è un ingranaggio collettivo, così come la solidarietà.

Potresti essere tu ora, fotografato a caso tra migliaia, anche se non vestivi di nero, a non poter più parlare con gli amici di quella Genova.
Potresti esserci tu dentro quelle celle.
O condannato a una libertà a tempo determinato, aspettando che bussino anche alla tua porta.

Dopo 11 anni, è necessario tornare a ribadire alcuni concetti e soprattutto chiedere il sostegno per questioni economiche molto chiare: c’è da tirare su parecchi soldi per sostenere i condannati e le loro famiglie (prima di tutto, e lo stiamo facendo), per le spese legali (avvocati), per le spese processuali di norma in solido tra tutti i condannati (quando arriveranno, ma abbiamo già cominciato a pagare) e per i danni alle cose (se ce ne sarà bisogno).

Durante i processi abbiamo raccolto, usato e distribuito i fondi secondo modalità chiare e trasparenti.
Adesso dobbiamo ricominciare a farlo e SupportoLegale si impegna a sostenere coloro che sono stati colpiti dalla repressione, a seconda di bisogni e priorità, quel che insieme raccoglieremo.

Dobbiamo rifare un lavoro che sappiamo fare ma che non esiste senza l’apporto che voi potete dare.
Per tutto questo ti chiediamo una mano.
Una mano che infila una tasca o un portafoglio o che digita una cifra on line. Punto.

Che le pareti non contino

Supporto Legale – anni zero

[Genova, 01 settembre 2012]


Nota1: Al momento non abbiamo usato risorse per sostenere direttamente spese per i legali. Sappiamo che alcuni condannati senza gratuito patrocinio, senza reti di solidarietà e a causa di alcune traviate situazioni hanno dovuto sborsare migliaia di euro già dal primo grado di giudizio per garantirsi un’adeguata difesa.

Nota2: Abbiamo già dovuto attivare le risorse per contribuire alle spese processuali in solido ricevute dai condannati per i fatti dell’11 marzo 2006 a Milano. Tra i condannati vi sono infatti persone che al momento della notifica delle spese avevano da poco subito la condanna definitiva per i fatti del G8. Per ciò che afferisce i processi G8 le spese processuali, anche se in capo ai condannati, non ci risulta siano state ancora praticamente richieste.

Nota3: Allo stato attuale ci risultano (da varie sentenze): 4000 (due imputati in solido per Cavataio); 5000 (tre imputanti in solido per Banca Carige); 1500 (un imputato per Ministero della Difesa); 3500 (sei imputati in solido per Ministero dell’Interno e Presidenza del Consiglio); 4000 (un imputato per Presidenza del Consiglio, Ministero dell’Interno e Ministero della Difesa). Dal primo grado di giudizio: 10000 (tre imputati in solido provvisionale Banca Carige); 12000 (tre imputati in solido spese legali Banca Carige); 2000 (due imputati in solido provvisionale Banca Carige); 2500 (due imputati in solido spese legali Banca Carige). In solido per tutti gli imputati: 20000 per spese legali dei Ministeri. Oltre al processo in separata sede di natura civile per quantificazione del danno.
5 settembre 2012 |

Lascia un Commento